Canotti reggisella

Comando telescopico Fox Transfer 2x - 3x
Esaurito
Reggisella FSA K-Force SB25 Di2 400mm - Nero
EsauritoSale
Reggisella telescopico Switch SWR - 150
Esaurito
Reggisella telescopico Switch SWR - 150

Switch components

€184,00

Comando Reggisella telescopico Switch cavo interno
Esaurito
Comando telescopico Fox Transfer
Sale
Comando telescopico Fox Transfer

Fox Racing Shox

€87,95 €97,95

Reggisella telescopico Fox Transfer F-S K  - 150 mm travel
Sale
Reggisella telescopico Switch SW-100

Switch components

€184,00

Reggisella FSA SL-K ITC SB0/15 Di2 350mm - Grigio
EsauritoSale
Reggisella FSA K-Force SB25 Di2 350mm - Grigio
EsauritoSale
Reggisella telescopico Switch SW-125
Sale
Reggisella telescopico Switch SW-125

Switch components

€179,00 €183,95

Reggisella Roval Terra 20 Offset - 380mm
EsauritoSale
Reggisella Roval Terra 0 Offset - 380mm
EsauritoSale
Reggisella Specialized Alpinist - 360mm
Sale
Reggisella Specialized Alpinist - 360mm

Specialized

€229,90 €250,00

Canotti reggisella: posizione ed equilibrio perfetti in sella

Il canotto reggisella è l’anello di congiunzione fra telaio e sellino della bici. Con altezza regolabile in base alle esigenze del ciclista, deve assicurare sempre una posizione di guida ottimale. Tenuto fermo sul telaio da un apposito morsetto, può essere realizzato in alluminio, carbonio o titanio. Il materiale utilizzato ne influenzerà direttamente la leggerezza. Ai reggisella dritti si affiancano i modelli arretrati, ideali per chi ha la necessità di spostare indietro il baricentro. Per chi ha invece bisogno di adattare la posizione in sella a seconda del momento esistono modelli con reclinazione variabile. Fondamentale, in ogni caso, è valutare bene il diametro in base alla misura del telaio. E per evitare di spezzarlo irreparabilmente, ricordati sempre di spingere il canotto in profondità, oltrepassando la linea di saldatura fra tubo orizzontale e tubo piantone.

Reggisella per ogni necessità

Scovare la perfetta posizione in sella può richiedere anni e migliaia di chilometri macinati. La questione è molto personale e basata sullo stile di guida nonostante sia fortemente influrenzata dalla “taglia” del ciclista. In linea generale, in MTB è preferibile abbassare un po’ il canotto per avere maggiore controllo. Nella bici da strada, invece, un reggisella più alto incrementa l’aerodinamicità. Non ci sono grandi differenze fra reggisella standard per le due discipline. La vera distinzione da fare è con i canotti telescopici. Parliamo di tubi dedicati al gravity che consentono al rider di abbassare la sella azionando una leva sul manubrio. Funzionanti con molla o ad aria compressa, sono una benedizione sulle le discese più impegnative in downhill ed enduro. Riducendo l’escursione della sella, infatti, non ti sarà d’intralcio mentre affronti in piedi sui pedali i passaggi più tecnici.

Soluzioni diverse per la mountain bike

Peso, stabilità e confort: ecco alcuni elementi che differenziano un reggisella economico da uno più performante. Se cerchi una soluzione semplice per uscite rilassate in off-road, lo Specialized Pro 2 MTB va più che bene, specie per il portafoglio. Mentre se vuoi passare al sistema telescopico, ti consigliamo lo Switch SW, eccezionale per rapporto qualità-prezzo. Per fare un vero salto in avanti, però, non c’è niente di meglio di un canotto reggisella al top, come il Fox Transfer F-S K. Fluidissimo nel cambio di assetto, brilla per affidabilità e resistenza.

Cosa stai cercando?

Carrello